Stampa questa pagina

Santa Caterina Vegri

Locandina dell' evento


Perché proporre la storia di Caterina a Ficarolo? I Vegri erano i feudatari della frazione ficarolese che oggi ne porta ancore il nome, e di molti altri territori; é’ importante che la popolazione di Ficarolo conosca la figura di questa Santa, famosa per molti miracoli ma anche per il suo apporto culturale e letterario, che anche solo per legame famigliare è collegabile alla storia del comune.

 

Presentazione dello studio 

"Santa Caterina Vegri" 

a cura della Prof.ssa Sondra Coizzi

 

S. Caterina Vegri è nata a Bologna nel 1413, figlia del nobile giurista degli Estensi Giovanni.

Cresce a Ferrara, alla corte di Niccolò III, viene educata dal famoso pedagogista Guarino Veronese ed è damigella personale di Margherita d’Este. Studia latino e si diletta di poesia e musica. A 13 anni, in seguito alla tragedia di Ugo e Parisina, si ritira in penitenza presso una comunità laica, poi prende i voti e diventa monaca clarissa, fondando il Monastero del Corpus Domini di Ferrara e di Bologna. Muore nel 1463, ancora oggi il suo corpo è incorrotto. Donna colta e istruita, scrive in volgare il trattato Le sette armi spirituali, strumento didattico per le novizie affinché non si lascino tentare dal mondo, unicum nella letteratura del Quattrocento.


Prof.ssa Sondra Coizzi, nata a Ficarolo nel 1966, insegnante di Lettere nella scuola media di S. M. Maddalena. Laureata nel ’92 con una tesi di Filologia Romanza, si dedica allo studio della storia locale, in particolare di Gaiba, per il quale Comune ha pubblicato due libri: Gaiba, identità di un paese altopolesano (1994), Gaiba 1951 Il disastro e la rinascita (2002). Collabora con l’Università Popolare di Occhiobello da 5 anni tenendo conferenze sulla Storia della Lingua Italiana; ha curato mostre e manifestazioni per diverse Associazioni culturali nei Comuni di Gaiba, Bergantino, Occhiobello.

Sondra Coizzi con il Presidente dell'ass.ne Massimiliano Furini

Le sette Armi Spirituali di Santa Caterina Vegri (scarica il documento)



Previous page: Visita Mostra di Pittura Rimini
Pagina seguente: Anno 2011